Shopping Cart
Gli specialisti di Carne Secca n.1 in Italia
Spedizione gratuita con €55 di ordine

Carne secca: come è fatta la nostra beef jerky?

Dal momento che la carne secca “beef jerky” è un prodotto relativamente nuovo qui in Italia, alcuni di noi si trovano ad essere ancora all’oscuro di cosa sia.

• È carne, ma perché non va in frigorifero?
• Come può durare così a lungo in un sacchetto di plastica?
• È davvero buona come dicono, oppure è solo uno strano spuntino che piace solo agli americani?

Vogliamo rispondere ad alcune delle vostre domande e al contempo spiegheremo un po’ come viene prodotta questa carne.

La Carne “beef jerky”

Per preparare la nostra carne secca usiamo la sottofesa di manzo, i filetti di salmone e il petto di pollo; la carne arriva direttamente dagli allevamenti presso il nostro sito specializzato, e i nostri macellai si occupano di eliminare il grasso in eccesso.

Non appena il grasso è stato eliminato, i nostri macellai tagliano la carne in fette della giusta finezza, perfette per la cottura.
Infatti se la fetta di carne è troppo sottile, si cuocerà troppo velocemente e diventerà dura e fragile, se invece è troppo spessa non si cuocerà correttamente.

care secca taglio beef jerky

È un’arte che i nostri macellai hanno appreso dopo anni d’esperienza.

La marinatura della carne

Nel frattempo, creiamo una marinatura usando ingredienti come aglio, cipolle ed altre erbe e spezie.
Tutti gli ingredienti vengono pesati, setacciati e miscelati secondo una ricetta precisa: è un lavoro difficile, chi ottiene l’incarico di mischiare la marinatura deve accertarsi che tutto sia pesato correttamente, in caso contrario la carne secca avrà una consistenza diversa ed inadeguata.

La carne tagliata a fettine viene infine unita alla marinatura e viene poi lasciata a marinare per 24 ore in un ambiente freddo e controllato.

La cottura

Dopo il processo di marinatura di 24 ore, adagiamo dolcemente ogni fettina su vassoi di grosse dimensioni, che inseriti a gruppi in una rastrelliera, entrano nel forno.

È questo uno degli step più meticolosi e complessi: ogni fettina deve essere presa a mano e adagiata correttamente.

Non possiamo accettare fette ripiegate, attorcigliate e spiegazzate perché la cottura avviene correttamente solo se la fetta cuoce in una posizione regolare: questo permette una cottura uniforme.
Dopo questo processo, inseriamo quindi i vassoi nel forno, dove rimarranno in cottura per 4 ore a fiamma bassa.

Dopo la cottura

Una volta che siamo soddisfatti della qualità del nostro jerky, e dopo aver eseguito altri test di sicurezza, la carne è pronta per uscire dal forno.

Voilà, la deliziosa carne secca “beef jerky” è pronta!

Perché può non necessita di essere conservata in frigo?

È sempre carne cotta, giusto?
A casa bisogna tenerla in frigo?

Il nostro processo di cottura pastorizza la carne e quindi uccide i batteri patogeni.
Mettiamo quindi il jerky pastorizzato in una confezionata ad atmosfera controllata e sigillata con un filtro assorbitore di ossigeno. L’assorbitore di ossigeno impedisce all’aria e all’umidità di entrare nel sacchetto sigillato, rendendo il sacchetto e la carne un luogo inabitabile per i batteri (i batteri patogeni hanno bisogno di aria e umidità).

Non appena acquisti una confezione di carne secca beef jerky e rompi il sigillo della confezione, l’aria entra al suo interno.
Dopodiché, si consiglia di mangiare la carne secca entro 3 giorni. Se invece compri una confezione di carne secca “beef jerky” e non la apri, puoi lasciarla nella dispensa della tua cucina per 12-18 mesi (ovviamente devi prima controllare la data di scadenza sulla singola confezione).

Ma la carene secca è un buon alimento per me?

Dipende da ciò che stai cercando nel tuo cibo. Se sei alla ricerca di uno spuntino a basso contenuto calorico, basso contenuto di carboidrati e alto contenuto di proteine, la carne secca “beef jerky” è un’ottima opzione per te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *