Spedizione Gratis sopra i 55€ di spesa

3 miti sulla carne secca: separiamo i fatti dalla finzione

Facebook
Twitter
WhatsApp

La carne secca, o beef jerky, è uno snack amato da molti per il suo sapore unico e la sua praticità. Tuttavia, ci sono alcuni miti che circondano questo snack proteico che possono creare confusione, in questo articolo, ci proponiamo di sfatare alcuni di questi miti comuni sulla carne secca.

Scopriremo la verità dietro le affermazioni sulla presenza di carne di scarto, il contenuto di grassi e l’aggiunta eccessiva di sale nel jerky.

Carne di scarto nel jerky: un mito o una realtà masticabile?

C’è un mito persistente che aleggia intorno alla carne secca: l’idea che sia fatta con carne di scarto. Questa non potrebbe essere più lontano dalla verità, la realtà è che la produzione di carne secca richiede l’uso di tagli di carne magra di alta qualità.

Prima di tutto, la carne secca necessita di tagli di carne magra che siano abbastanza morbidi: questo perché la carne viene sottoposta a un processo di marinatura e disidratazione che la trasforma in uno snack gustoso.

Se si utilizzasse carni di scarto o di bassa qualità, che tendono ad essere più duri e con più tessuto connettivo, il risultato finale sarebbe un prodotto troppo duro per essere gustato.

In secondo luogo, la qualità della carne utilizzata influisce direttamente sul sapore del prodotto finale. Se si utilizzasse carne di cattiva qualità, il sapore del prodotto finale ne risentirebbe.

In altre parole, un jerky fatto con carne di scarto sarebbe semplicemente immangiabile.

Jerky: un snack grasso o un alleato per il tuo allenamento?

Un altro mito comune sulla carne secca è che sia ricca di grassi.

In realtà, la carne secca è un’ottima fonte di proteine, rendendola l’ideale come snack post-allenamento. Una ricetta di carne secca di alta qualità è ricca di proteine, ma ha anche un equilibrio tra carboidrati e grassi ma sempre a livelli molto bassi.

Questo equilibrio nutrizionale rende la carne secca un perfetto alimento dietetico tra i pasti, non un alimento ricco di grassi come alcuni potrebbero pensare.

Jerky: un mare di sale o un snack sapientemente condito?

L’ultimo mito che sfateremo riguarda l’idea che la carne secca contenga un’eccessiva quantità di sale. Mentre il sale è un ingrediente chiave nella marinata usata per preparare alcune tipologie di carne secca, una porzione media di carne secca contiene una quantità minima di sale.

Il contenuto di sodio è mantenuto al minimo per fare della carne secca uno snack godibile, non un cibo spazzatura.

Lascia un commento
Carne Secca Italia

Ottieni uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto

Iscriviti alla newsletter e ricevi il tuo sconto